GREEN VISION

“Due strade divergevano in un bosco. Io presi quella meno battuta. E questo ha fatto tutta la differenza.”Robert Frost, 1916

Cova cucine applica principi di sostenibilità a tutti i livelli di attività aziendale.
Nel produrre le nostre cucine, curiamo con attenzione la scelta dei materiali, l’impatto ambientale, i consumi energetici e lo smaltimento dei rifiuti. Tanti “piccoli gesti” che, insieme, contribuiscono a costruire un futuro migliore.



Ecologia

Ogni anno finisce nelle discariche o viene bruciato legno equivalente a circa 6 milioni di tonnellate.
Cova cucine è impegnata a riutilizzare il legno sotto forma di “pannelli ecologici”. In questo modo si evita di dover abbattere nuovi alberi e si persegue una logica di processo economicamente vantaggiosa ed ecologicamente sostenibile.
Tutti i pannelli utilizzati per realizzare le nostre cucine rispettano la classe E1 in termini di basse emissioni di formaldeide.

Energia pulita

Tutelare e salvaguardare l’ambiente e il territorio circostante significa innanzitutto utilizzare energie rinnovabili.

Cova cucine garantisce la quasi totalità del proprio fabbisogno energetico tramite un impianto fotovoltaico installato sulla copertura, che fornisce una produzione media annua di 155.000 kW/h.
Proponiamo e consigliamo di adottare per le nostre cucine soluzioni illuminotecniche che utilizzino come fonte luminosa i led, che rispetto alle comuni lampade ad incandescenza garantiscono un notevole risparmio energetico (fino all’80%) e hanno una durata di almeno 10 volte superiore, non emettono raggi ultravioletti e generano pochissimo calore.


Salute

Cova cucine punta con forza sull’utilizzo delle vernici ad acqua che permettono di rispettare le norme per la riduzione delle emissioni di solventi in atmosfera (COV), tutelando la salute dell’operatore e garantendo ottimi risultati estetico-qualitativi. L’utilizzatore finale del “manufatto all’acqua” ne apprezza gli immediati benefici per l’assenza dei fastidiosi odori che provengono comunemente dal mobile verniciato con prodotti al solvente.


Gestione dei rifiuti

All’interno dell’azienda viene applicata un’avanzata gestione dei rifiuti e degli scarti di produzione, organizzata attraverso una raccolta differenziata che permette il recupero e il riciclo dei materiali. Tramite questo e altri accorgimenti l’azienda si impegna in modo concreto per ridurre l’impatto sull’ambiente. Il territorio della Val di Non, dove ha sede l’azienda, vanta una percentuale di raccolta differenziata superiore al 75%.

(fonte: Osservatorio Rifiuti Comunità Val di Non, anno 2012).